Lago di Cingoli

Il Lago di Cingoli è il secondo per estensione delle Marche, una Regione che è particolarmente ricca di laghi, il cui principale, invece, è il lago di Fiastra. Nonostante la maggiore vastità del contenuto acqueo, il Lago di Fiastra presenta un minore sviluppo delle coste rispetto a quello di Cingoli, per il fatto che quest’ultimo si suddivide in tre rami, quindi con uno sviluppo costiero di ben trenta chilometri.

Lago di Cingoli

Il Lago di Cingoli, posizionato nella Provincia di Macerata, tocca il territorio di tre Comuni: Apiro, Cingoli e San Severino Marche. Il lago di Cingoli si origina dallo sbarramento realizzato nel punto in cui due monti, le Piagge di Apiro e Monte Nero di Cingoli avvicinano le loro pendici a picco sul Lago. In cima ad un promontorio boscoso, per buona parte circondato dalle acque lacustri, sorge la frazione del Comune di Cingoli chiamata Castreccioni, una piccola frazione ma con alcune strutture ricettive, una chiesetta piccola ma apprezzabile nella sua semplicità ed i ruderi di un Castello medievale. Questa frazione merita una visita sia per la sua bellezza che per la straordinaria veduta dall’alto del lago.

Sono le acque che scendono dal Monte San Vicino ad alimentare il lago mentre il ramo più settentrionale è alimentato dal Fosso d’Argiano che scende da Colle Pietro ma il maggiore apporto idrico giunge dal Fiume Musone che sorge poco lontano. La bellezza del lago di Cingoli si compone di rilievi, Frazioni che vi si affacciano, boschi e sponde erbose. Tutto questo spettacolo attrae flussi turistici significativi che possono trovare sistemazione in una delle tante strutture ricettive turistiche presenti in zona. Sono numerosi i sentieri che percorrono le alture e attraverso i quali si può anche percorrere il perimetro lacustre. Si parte dalla frazione di Azzoni, a cavallo tra due dei tre rami del Lago di Cingoli, e si percorre un percorso ad anello che porta il turista alla scoperta di panorami, angoli naturali che si dischiudono da un passo all’altro e presenze che testimoniano la storia del territorio.

Cosa fare al Lago di Cingoli

Oltre alle passeggiate sui sentieri della zona, ci si può rilassare sulle sue rive e rilassarsi al sole ma per chi desidera una vacanza maggiormente attiva, molte delle strutture ricettive della zona sono anche attrezzate per varie attività sportive, ottime da praticare per via dell’aria pura che si respira così circondati da boschi e natura. A Cingoli è anche presente il Parco Avventura Lago di Cingoli, sotto allo sbarramento di contenimento del lago ma anche il Parco Acquatico Eldorado vicino ad Apiro.

Il Lago è dominato dal Monte San Vicino. Ottima località estiva, il Lago di Cingoli è attraente anche in altre stagioni. Imperdibili i colori autunnali, ad esempio, le tipiche tonalità rosse, giallo oro e verde che il pennello della natura passa sulla vegetazione della zona ma è anche divertente passeggiare sui sentieri andando alla ricerca di castagne nei boschi locali ma sempre rispettando la natura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *