Laghi del Veneto

Il Veneto è una regione ricchissima di laghi, da quelli più grandi e conosciuti ad altri che meritano certamente una visita se si vogliono scoprire luoghi unici e paesaggi da cartolina.

I laghi del Veneto sono molto diversi tra loro, alcuni hanno un’origine glaciale, altri sono alpini, qualcuno è balneabile ed altri non lo sono. Dai piccoli specchi d’acqua, splendide perle naturalistiche, ai laghi più famosi, vediamo nel dettaglio quali sono i laghi veneti da scoprire.

Una gita al lago è l’ideale per trascorrere una giornata all’aria aperta ed anche per passare in posti incantevoli un fine settimana. Lo sanno bene i turisti stranieri che amano raggiungere i laghi italiani più conosciuti. In questo articolo vediamo anche i laghi più piccoli, quelli che sapranno essere una piacevolissima sorpresa.

Lago di Garda

Non possiamo che cominciare questo tour con il lago di Garda, il più esteso tra i laghi italiani. Sulle sue sponde si trovano numerosi borghi e località turistiche rinomate. Sulle acque venete si trovano Bardolino, Peschiera del Garda, Malcenise, Torri del Benaco, Lazise, posti stupendi per trascorrere qualche giorno in relax.

Lago di Fimon

Il lago di Fimon si trova nei Colli Berici, nei pressi di Vicenza. Si tratta di un lago situato in pianura, che si può comodamente anche raggiungere in bicicletta. Una volta arrivati si può percorrere tutto il suo perimetro in circa un’ora. E’ consentita solo la navigazione a vela e non quella a motore, forse anche per proteggere le numerose specie ittiche che lo popolano.

Lago di Misurina

Tra i laghi alpini uno dei più conosciuti è sicuramente quello di Misurina. Si trova in Cadore, in provincia di Belluno ed è il più grande specchio d’acqua naturale della zona. Incantevole il paesaggio intorno, con il monte Sorapis che lo abbraccia. Si trova a 1750 metri di quota per cui le sue acque sono sempre freddine. In inverno diventa tutto ghiacciato e ci si può camminare sopra.

Lago di Sorapis

Se ami le camminate in mezzo alla natura. puoi fare un trekking di due ore e raggiungere da Misurina il piccolo lago di Sorapis. Una volta arrivato potrai apprezzare tutta la bellezza delle montagne dolomitiche e godere lo spettacolo dato dalle sue acque blu.

Lago di Santa Croce

Anche il lago di Santa Croce si trova in provincia di Belluno, vicino al Cansiglio, ed è per estensione il secondo più grande del Veneto dopo il Garda. E’ un bacino lacustre meta di pescatori ed in estate di bagnanti, visto che le acque sono balneabili e c’è una comoda spiaggia. Qui si possono praticare sport come il windsurf, la vela e il kitesurf.

Lago del Corlo

Il lago del Corlo si trova in un posto pieno di attrattive naturali, vicino ad Arsiè-Feltre. E’ un lago artificiale che si sviluppa con insenature, vedute sempre diverse e ponti sospesi. Ti consiglio il giro completo di circa 20 km oppure l’escursione al paese fantasma di Fumegai che puoi fare in 40 minuti.

Lago di Alleghe

Come avrai capito le Dolomiti bellunesi racchiudono numerosi laghi di rara bellezza ed anche il lago di Alleghe è uno di questi. Si trova nella valle del Cordevole ed è circondato dal maestoso monte Civetta. A quasi mille metri di quota, è perfetto per fare sport acquatici e anche trekking.

Lago del Mis

Il lago del Mis è un vero gioiello naturale incastonato tra le montagne del Parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi. Qui la natura è la vera padrona dell’ambiente con le montagne che sembrano scivolare in acqua. Molto suggestivi i Cadini del Brenton e la cascata della Soffia. E’ uno specchio lacustre balneabile e adatto agli sport acquatici sulle cui rive si possono fare escursioni.

Lago di Auronzo

Il lago di Auronzo si trova ad Auronzo di Cadore ed è un bacino artificiale. Conosciuto anche come lago di Santa Caterina, è particolarmente adatto alle uscite in barca a remi o in canoa. Ha un’estensione di circa mezzo km quadrato.

Laghetti di Martellago

Spostandoci in provincia di Venezia si possono visitare i laghetti di Martellago, nati da quelle che un tempo erano delle cave. Siamo naturalmente in una zona ben diversa da quella delle Dolomiti ma il posto è ottimo per trascorrere una sana giornata all’aria aperta.

Lago di Mosigo

Qualcuno conoscerà già il lago di Mosigo, famoso per essere stato protagonista delle riprese della serie tv A un passo dal cielo. Siamo vicino a San Vito di Cadore e lo specchio lacustre è dominato dalle cime della Croda Marcora. Paesaggio da cartolina e ambiente incontaminato valgono una visita a questo lago.

Lago di Calalzo

Sempre in Cadore, puoi raggiungere il lago di Calalzo noto anche come lago di Centro di Cadore. Nelle sue acque ci si può immergere e sono molti i bagnanti che nella bella stagione riempiono le sue spiagge. Vale però anche la pena di vederlo dall’alto in tutto il suo splendore: il panorama magnifico lo avrai da Pieve di Cadore.

Come raggiungere i laghi veneti

Se sei interessato solo al Lago di Garda puoi raggiungerlo in aereo, treno, autobus o in auto. L’aeroporto più vicino è il Valerio Catullo di Villafranca di Verona, che dista solo 20 km da Peschiera del Garda. Da qui puoi spostarti in treno e autobus oppure muoverti con un’auto, molto più comoda se il tuo obiettivo è quello di fare un tour dei laghi veneti.

Puoi noleggiarla sul sito MyParking che conta su una rete di oltre 500 parcheggi in tantissime 24 città italiane, compresi porti e aeroporti e che quindi ti consentirà di trovare parcheggio in ogni tuo spostamento, mentre potrai proseguire comodamente il tuo tour senza preoccuparti di dove lasciare l’auto, rischiando di pagare anche molto di più.

Il modo in cui si arriva in questi posti è determinante per decretare il successo di un viaggio, per questo riteniamo che per raggiungere diverse località sia meglio spostarsi in’auto. Giunti in città invece, il discorso cambia, perché è meglio spostarsi con i mezzi pubblici ed avere la possibilità di un parcheggio sicuro ed economico per l’auto è sicuramente un vantaggio importante.