Inari, lago della lapponia

Inari è il nome del terzo lago più esteso della Finlandia, con una superficie che supera i 1000 kmq. Si trova a nord del circolo polare artico di circa 300 km, nel territorio della Lapponia e nella provincia omonima di Inari. In svedese il suo nome è Enare, che è lo stesso della cittadina che sorge sulla sua sponda occidentale con circa 7 mila abitanti.

Foto di MyName (Vberger) – Opera propria, Pubblico dominio, Collegamento.

Il lago Inari è poco profondo, al massimo raggiunge i 95 metri e si trova a 119 metri s.l.m. E’ alimentato dai fiumi Vasko, Ivalo e Lemmen e si collega al mare di Barents attraverso il suo emissario, il fiume Pasvik, che sfocia nella baia Varangerfiord. La centrale elettrica russa di Katakoskij ne regola il deflusso delle acque. Nel lago Inari vivono diverse specie di pesci come i coregoni, i lucci, i salmoni di lago, i pesci persici e le trote.

Lago della Lapponia

Il lago Inari è costellato da migliaia di isole e isolotti, sono più di 3000. Le più note sono le Hautuumaasaari, nome che significa isola del cimitero. Qui nell’antichità venivano seppelliti i defunti dei Sarni, popolo nomade finlandese. Oggi i Sarni si dedicano all’allevamento delle renne e continuano a tramandare le proprie leggende e le tradizioni della loro terra e del lago Inari. Un’altra isola famosa è Ukonkivi, o pietra di Ukko, che un tempo era un sito sacrificale. Nel corso degli anni sull’isola sono stati rinvenuti importanti reperti archeologici.

L’inverno lappone è molto lungo: comincia a novembre e dura fino a maggio inoltrato per cui le acque del lago sono completamente congelate. In questo periodo lo scenario naturale diventa fiabesco e la superficie ghiacciata si presta a numerose attività sportive, prime fra tutte i percorsi in motoslitta e le escursioni con i cani da slitta. Lo spettacolo è ancora più intenso se si pensa che da dicembre a metà gennaio il sole non fa mai capolino e si è immersi nell’oscurità della notte artica. L’unica magia alla quale si può assistere guardando il cielo è l’aurora boreale, fenomeno incredibilmente suggestivo.

Trascorrere un periodo in mezzo alla natura incontaminata che circonda il lago Inari è un’esperienza incantevole ed unica. Grandi silenzi e panorami sconfinati sono da percorrere con un’escursione notturna con le racchette da neve o con un safari con i cani da slitta.

Dove alloggiare

Nei pressi del lago si trovano strutture ricettive in stile, che rispettano l’ambiente ma sono dotate di tutti i servizi e i comfort.

Come arrivare

Il lago di Inari è collegato alla capitale Helsinki con voli giornalieri di linea che partono dal vicino aeroporto di Ivalo.