Lago Laudemio: una perla nel Parco nazionale dell’Appennino Lucano

Il lago Laudemio è un rinomato specchio d’acqua situato in Basilicata, sulle pendici del monte Papa, e in grado di rappresentare il fulcro dell’omonima riserva regionale, oggi una delle perle del Parco nazionale dell’Appennino Lucano Val d’Agri Lagonegrese, sul cui territorio sorge.

Le caratteristiche

Il lago Laudemio è un lago di origine glaciale conosciuto anche come Remmo, e in grado di offrire  agli occhi dei visitatori una invidiabile fotografia, considerato che è immerso in un bosco di faggi e ontani che ne arricchiscono la bellezza. Non troppo distante dal lago Laudemio si trova anche un altro specchio d’acqua, il lago di Zapano, oggi  di dimensioni estremamente ridotte anche a causa dell’accumulo di detriti.

Così come il lago di Zapano, anche il lago Laudemio è alimentato dalle acque che calano dai versanti del Sirino-Papa, con superficie in buona parte ricoperta di alghe e erbe.

Lago Laudemio

Foto by Di Potito m. petroneOpera propria, CC BY-SA 3.0, Collegamento.

La riserva

Istituita nel 1985, la riserva regionale del lago Laudemio è un complesso ambientale e naturalistico che è ubicata all’interno del comune di Lagonegro, al quale si giunge dopo un percorso di più di 3 km, seguendo la strada per Moliterno.

Situata sui 1.500 metri di altezza sopra il livello del mare, ha nel lago il suo principale elemento di attrazione: lo specchio d’acqua – considerato uno dei laghi più belli della Basilicata grazie alla sua ricca vegetazione – si estende per più di 2 ettari sulle pendici settentrionali del Monte Sirino, e accoglie ogni anno un vasto numero di visitatori, italiani e internazionali.

La flora

Una fitta faggeta delimita le sponde del lago donando ai fortunati che qui si avventurano una cartolina da ricordare. Inoltre, il lago ha l’invidiabile caratteristica di “mutare” con il passare delle stagioni: la vegetazione tinge infatti le acque con foglie palustri e alghe che cambiano di colore mese dopo mese, regalando così degli scorci sempre nuovi.

Come abbiamo già anticipato, caratteristiche non distanti possono essere trovate anche nella zona del lago Zapano, meno noto e meno visitato, e oggi testimonianza indelebile dell’antica esistenza di ghiacciai.

La fauna

Nel lago Ludemio è possibile trovare trote e salamandre. Nella zona è presente anche il lupo.

Come visitare la zona del lago

Per tutelarne le caratteristiche ambientali e naturalistiche la zona della riserva regionale del lago Laudemio è in buona parte recintata attraverso delle palizzate di legno. Numerosi sono comunque gli spazi di passaggio, così come gli avvisi e i cartelloni che permettono un facile orientamento.

Meta di un ampio numero di visitatori, la riserva propone agli interessati la possibilità di alternare delle piacevoli camminate ed escursioni nei mesi primaverili ed estivi, alla possibilità di poter praticare lo sci alpino e di fondo durante i mesi invernali, quando la neve cade – con alterna copiosità – sulla zona.

Insomma, un’area di grande attrazione per la Basilicata, che potrebbe diventare la vostra prossima meta di viaggio sia durante la bella stagione, sia durante la stagione meno calda, che vi offrirà un’atmosfera di grande impatto.